Zara: Collezione Autunno 2015 in stile Kate Middleton

|by | Stilisti di Kate

Kate Middleton non indossa solo marchi made in England come Jimmy Choo e Alexander McQueen, ma ama indossare capi low cost di catene di abbigliamento come Zara, soprattutto per quei capi di abbigliamento versatili, come giacche da indossare se fa un po’ freschetto.

La principessa Kate indossa tutto quello che le piace e non le interessa se si tratta di qualcosa di molto costoso o no.

La collezione autunno 2015 di Zara presenta molti capi in stile Kate, date un’occhiata a questi capi di abbigliamento, se volete copiare lo stile e cliccate su ognuno di essi per acquistarli online, dal sito ufficiale di Zara.

Blazer Crepe di Zara

Per esempio il Blazer Crepe (49,95 euro), ve lo mostriamo qui nella versione azzurro cielo, per farvi capire bene il taglio, il tessuto e le tasche. Ci ha colpiti soprattutto perché è il tipo di capo che Kate Middleton sceglierebbe in nero, perché si potrebbe adattare a tantissime occasioni. Questo capo di abbigliamento è disponibile in altri colori: mattone e écru e si può acquistare sul sito ufficiale di Zara.

Kate Middleton Zara

Blazer in velluto

Kate Middleton ha indossato in diverse occasioni la giacca a doppio petto blu notte e Zara propone quest’anno una giacca che Kate Middleton indosserebbe, un blazer in velluto color cammello o nera. La giacca è leggera con le toppe sui gomiti (59,95 euro).

blazer vellutto stile Kate Middleton

Giacca con cerniera

Un’altra giacca molto versatile e la giacca nera con cerniera in cotone/poliestere e rayon.

giacca con cerniera nera

Imitazione della giacca Barbour

Zara per questa collezione autunno inverno 2015/2016, propone un’imitazione della giacca di Barbour cerata. Sappiamo che non è molto probabile che Kate Middleton la indosserà, perché possiede diverse giacche di Barbour originali. Ma se voi non volete spendere dalle 400 euro in su, c’è questa imitazione di Zara a soli 59,95 euro, color muschio.

Adesso passiamo ai vestiti della collezione di Zara autunno inverno, che sono molto in stile Kate Middleton.

Imitazione Barbour

Il vestito a pieghe azzurro intenso

Il vestito a pieghe azzurro intenso (49,95 euro)della nuova collezione di Zara ci ricorda molto un vestito che Kate Middleton ha già indossato il giorno dopo aver sposato il principe William.

Vestito blu Zara Kate Middleton

Vestito Jaquard

Nel 2011 Kate Middleton ha indossato un vestito di Zara per il concerto di beneficienza di Gary Barlow e quest’anno Zara ne propone alcuni molto simili come il vestito Jaquard in poliestere, rayon e cotone, e costa 49,95 euro. L’unica differenza eclatante è la lunghezza, Kate Middleton non indossa vestiti così corti.

Kate Middleton Zara

Vestito con colletto

Nella nuova collezione di Zara, c’è anche un vestito con colletto che ricorda il vestito con colletto peter pan di Topshop, indossato da Kate Middleton nel 2013 per un evento di beneficienza. Il vestito colletto a contrasto blu marino di Zara costa 39,95 euro. Probabilmente anche questo vestito è più corto rispetto al vestito con colletto indossato da Kate Middleton, che era anche un po’ più aderente.

Vestito con colletto peter pan di Kate Middleton

Vestito autunnale a maniche corte nero

Un vestito più lungo è il vestito a maniche corte nero (49,95 euro) in 100% poliammide , un materiale molto elastico.

vestito maniche corte nero Zara

Vestito a tubino maniche Ranglan e il vestito a tubino longuette

Un vestito più sartoriale, in perfetto stile Kate Middleton, è il tubino nero con maniche ranglan (49,95 euro). Un mini tubino nero che non può mancare nel vostro armadio quando volete essere sobrie ed eleganti. Se volete un tubino più lungo nero, c’è questo vestito a tubino a 49,95 euro.

Tubino nero Zara

Camicia a quadri

Nella nuova collezione autunnale di Zara, c’è anche una camicia a quadri che ricorda quella indossata da Kate Middleton mentre giocava con George. La camicia a quadri blu e rossa di Zara costa 29,95 euro. Ce ne sono di vari tipi se andate in camicie con stampa.

camicia a quadri blu e rossa

Jeans a vita alta e skinny

Kate Middleton ha cominciato ad indossare i jeans a vita alta e Zara propone i pantaloni denim Bootcut a 49.95 euro e i jeans a vita alta che ricordano quelli di Kate. Zara offre anche tantissimi jeans skinny, il modello amatissimo da Kate Middleton.

 

loading...
0 comment

Shopping a Londra con Kate Middleton: Ted Baker

|by | Stilisti di Kate

Kate Middleton in Ted Baker LondonKate Middleton cerca sempre di indossare marchi made in England e Ted Baker è uno di questi. Il negozio di Ted Baker più grande lo trovate a Londra e lo stile è molto Kate Middleton. Si può anche acquistare online se non si ha la possibilità di fare shopping a Londra.

Il marchio britannico Ted Baker

Dopo aver raggiunto la fama per le sue camicie a Glasgow, Ted Baker è diventato rapidamente il negozio inglese ideale per acquistare camicie da uomo.
Fin dall’inizio Ted si è concentrato sulla qualità e sui dettagli con senso dell’umorismo.

Oggi Ted Baker offre una vasta gamma di collezioni tra cui: abbigliamento uomo, donna, accessori, profumi, calzature, occhiali e orologi. Oltre che nel Regno Unito, Ted Baker è presente in Asia e negli Stati Uniti.

Shopping a Londra: Il negozio di Ted Baker a Covent Garden

Il negozio di Ted Baker si trova a Covent Garden, il paradiso dello shopping a Londra, al 9-10 FLORAL STREET. Il negozio non è lontano da un altro negozio preferito di Kate Middleton a Londra: LK Bennett (138, Long Acre) e Orla Kiely (31 Monmouth Street). Il sito web di Ted Baker per acquistare online funziona molto bene, ma è solo in inglese. Potete anche seguire Ted Baker su Facebook e su Instagram. Molto bella la galleria di immagini di persone che acquistano vestiti Ted Baker, utile per farsi un’idea dello stile del negozio di vestiti inglese. Si tratta soprattutto di fashion blogger che pubblicano su instagram i loro outfit Ted Baker con hashtag #TedToToe.

La collezione primavera estate 2015

La collezione primavera estate di Ted Baker è splendida. Ci sono molti vestiti che Kate Middleton indosserebbe. Vestiti con stampe floreali un po’ anni 50, ma anche vestiti classici dall’eleganza molto british. Ted Baker ha prezzi medio-alti e il rapporto qualità prezzo è adeguato. Ha una linea di abiti per occasioni speciali, ottima scelta per abiti da cerimonia sfruttabili, non come i soliti da abbandonare in armadio.

Il negozio di Ted Baker onlineIl negozio di Ted Baker a LondraFoto: Londinesi che fanno shopping a Londra e postano un selfie su Instagram

0 comment

Stilisti preferiti di Kate Middleton: #Jenny Packham

|by | Stilisti di Kate

Jenny Packham (11 marzo 1965) è una stilista inglese nota soprattutto per i suoi abiti da sposa e le sue collezioni ready-to-wear.

Vita privata di Jenny Packham

Jenny è la sorella del noto naturalista Chris Packham. Attualmente vive a Hampstead, Londra con il suo compagno Matthew Anderson, che è amministratore delegato della società, e le loro due figlie Isabella Packham e Georgia Packham, entrambe aspiranti modelle. Kate Middleton adora i vestiti di Jenny Packham e l’ha scelta per diverse occasioni importanti indossando abiti da cerimonia di Jenny Packham o ready to wear.

Kate Middleton Jenny PackhamGli abiti blu firmati Jenny Packham indossati da Kate Middleton in molte occasioni

La carriera di Jenny Packham

La Packham ha studiato moda alla Southampton Solent University prima di laurearsi con una laurea First Class Honours alla Scuola d’Arte di San Martino. Nel novembre del 2008 le è stata conferita la laurea honoris causa dalla Southampton Solent University, nella sua città natale di Southampton.

Il brand Jenny Packham è stato fondato nel 1988, principalmente per la progettazione di abiti da sposa e abiti da sera/cerimonia. Nel 2008 la Packham ha iniziato a realizzare anche una serie di accessori da sposa per accompagnare i suoi abiti che hanno un successo mondiale come tiare, fermagli da sposa. Nel 2010-11 Jenny Packham ha lanciato una linea di lingerie e di accessori prêt-à-porter. Nel 2013 il brand ha celebrato il suo 25 ° anniversario.

Personaggi famosi che hanno indossato Jenny Packham

I clienti della Packham sono Angelina Jolie, Dita Von Teese, Miley Cyrus, Kate Hudson, Florence Welch, Jennifer Aniston, Eva Longoria, Reese Witherspoon, Kate Winslet, Cameron Diaz, Nina Dobrev, Jennifer Lopez, Vanessa Hudgens e la Duchessa di Cambridge Kate Middleton.

La Packham ha progettato accessori per i film di James Bond Die Another Day e Casino Royale. Ha anche lavorato con l’attrice nominata agli Academy Award Patricia Field, veste regolarmente Kim Catrall nei film di Sex and The City. Packham ha lavorato anche con il field quando quest’ultimo in stile lei Una collezione A / I 2007 a Milano. Gli Abiti di Jenny Packham sono stati utilizzati anche negli episodi della serie Gossip Girl.

abiti da cerimonia jenny packhamFOTO: Abiti da cerimonia di Jenny Packham indossati da personaggi famosi tra cui la principessa Kate

Nel 2012 la stilista britannica è stata giudice del programma televisivo Project Runway: All Stars.

Gli abiti Jenny Packham indossati da Kate Middleton

Alcuni degli abiti iconici di Kate Middleton sono firmati Jenny Packham: Come dimenticare l’abito da sera lungo turchese con la spalla in pizzo o quello rosa antico con le paillette, il vestito a pois con cui Kate Middleton ha presentato il Royal Baby o il vestito chemisier giallo. In genere quando Kate Middleton deve scegliere un abito da sera, Jenny Packham è la sua scelta principale.

Le copie Jenny Packham made in China

I cinesi si sono accorti della richiesta planetaria degli abiti indossati da Kate Middleton e firmati Jenny Packham, hanno così deciso di vendere le copie dei vestiti di Kate in tutto il mondo. Certo la qualità delle stoffe e delle rifiniture non è per niente la stessa dell’originale britannico, ma se si vuole sfoggiare un look alla Kate Middleton per una cerimonia o evento importante, potete considerare di acquistare una copia di un vestito di Kate su siti come Aliexpress. Il vestito costerà molto meno dell’originale di Kate Middleton e inoltre alcuni venditori cinesi vi fanno scegliere la stoffa inviandovi dei campioni. Oppure potete optare per abiti originali di Jenny Packham ma scontatissimi come quelli che trovate su Amazon Uk. I prezzi su Amazon sono davvero bassissimi e trovate non solo abiti bellissimi di Jenny Packham, ma anche scarpe e clutch da cerimonia.

La sosia di Kcopie jenny packhamate Middleton ad esempio ordina le copie cinesi dei vestiti di Kate Middleton in modo poi da andare agli eventi in cui la invitano dato che la vera principessa Kate non ci andrebbe

FOTO: Gabriella Douglas, sosia di Kate Middleton con una copia Jenny Packham del vestito da sera turchese della duchessa di Cambridge

 

Dove si trova il negozio Jenny Packham?

Nel vostro tour dello shopping a Londra dovete assolutamente includere Jenny Packham anche solo per ammirarne la vetrina. Ci sono tre negozi Jenny Packham a Londra per acquistare i vestiti nello stile di Kate Middleton, trovare l’abito da sposa dei sogni o un bellissimo abito da cerimonia. Nel quartiere Mayfair (3A Carlos Place, Mount Street)c’è lo store ufficiale Jenny Packham, se ci andate principalmente per gli abiti da sposa invece, andate al 75 Elizabeth Street, per gli accessori al 34 Elizabeth Street. C’è un negozio Jenny Packham anche a Parigi nel caso doveste avere in programma un viaggetto da quelle parti, all’indirizzo 2 Rue D’Aguesseau. Per vedere l’ultima collezione potete andare sul sito ufficiale di Jenny Packham.

In Italia non abbiamo store ufficiali ma moltissime atelier sono rivenditori di vestiti Jenny Packham.

Di Kate Middleton – Copia lo stile di Kate – il blog italiano di Kate Middleton

Tutte le news su William e Kate

0 comment

Stilisti preferiti di Kate Middleton: #Michael Kors

|by | Stilisti di Kate

Chi è Michael Kors?

Michael Kors (vero nome Karl Anderson Jr. nato il 9 agosto 1959) è uno stilista di New York City, divenuto famoso per l’abbigliamento classico sportivo da donna. In Italia le borse di Micheal Kors sono desiderate da qualsiasi donna e si sono aperti tantissimi store Micheal Kors al centro di molte città italiane. Una delle fan dell’azienda Micheal Kors è proprio Kate Middleton che in molte occasioni ha scelto di indossare abiti e borse di Micheal Kors.

Kate Middlton con cappotto Michael KorsUna foto recente di William e Kate in Australia – Aprile 2014

Kate Middleton ha scelto Michael Kors per il suo ultimo giorno in Australia. La principessa Kate indossava un cappotto grigio dello stilista americano per concludere il suo Royal Tour 2014 in Nuova Zelanda e Australia.

Non è la prima volta che Kate sceglie uno stilista non britannico anche se in genere predilige il Made in England di Alexander McQueen, LK Bennett, Barbour e altri marchi storici britannici.
Ma cerchiamo di conoscere meglio questo stilista americano che ha fatto impazzire la principessa Kate e tante altre star con la biografia di Michael Kors. Chi è Michael Kors e come ha creato questo grande impero in tutto il mondo.

Biografia di Michael Kors

biografia di michael korsKarl Anderson in arte Michael Kors è nato a Long Island, New York, è il figlio di Joan Kors, ex modella e il suo primo marito Karl Anderson. Sua madre si risposò con Bill Kors quando aveva cinque anni e il suo cognome è stato cambiato in Kors. Sua madre gli disse che avrebbe potuto anche scegliere un nuovo nome se Karl non era di suo gradimento, per questo lo stilista americano cambiò il suo nome in Michael Kors David. È cresciuto a Merrick, New York e si è laureato alla John F. Kennedy High School di Bellmore, New York. Sua madre era di origine ebraica e suo padre svedese. Ha sposato Lance Lepère il 16 agosto 2011.

La carriera di Michael Kors

Kors ha avuto una passione sfrenata per la moda fin da quando era molto giovane. Sua madre pensava che questo era dipeso dal fatto che Michael era stato esposto al mondo della moda sin da bambino, quando lei faceva la modella. Michael ha anche disegnato l’abito da sposa di sua madre per il suo secondo matrimonio all’età di soli cinque anni! Divenuto adolescente, Michael Kors ha iniziato a disegnare abiti e a venderli nel garage dei suoi genitori, ribattezzato la “farfalla di ferro”.

Nel 1977, si iscrive al Fashion Institute of Technology di New York City, scuola che ha abbandonato dopo soli nove mesi cominciando a lavorare in una boutique di fronte a Bergdorf Goodman sulla 57esima strada, dove gli fu dato un piccolo spazio per vendere i suoi disegni.

Poco dopo, Dawn Mello, il fashion director di Bergdorf ha scoperto Michael Kors . Gli chiese di mostrare la sua collezione ai clienti di Bergdorf Goodman e lui ha avuto così la sua prima chance di farsi conoscere come stilista. Nel 1981 Michael Kors ha lanciato la linea donna di Michael Kors a Bloomingdales, Bergdorf Goodman, Lord & Taylor, Neiman Marcus e Saks Fifth avenue.

Un fallimento per bancarotta nel 1993 lo ha costretto a sospendere la vendita della sua collezione Michael Kors per un certo tempo. Riuscì a tornare sui suoi passi nel 1997 lanciando una linea low cost e al tempo stesso fu nominato il primo stilista della moda prêt- à-porter femminile dell’azienda francese Celine. Durante la sua collaborazione con Celine, Michael Kors cambiò l’azienda con accessori che ebbero molto successo e alcuni capi ready -to-wear che ottennero un grande successo da parte della critica.

Michael Kors ha lasciato Celine nell’ottobre del 2003 per concentrarsi sul suo marchio personale, ha lanciato così la sua linea di abbigliamento maschile nel 2002.
Oltre alle collezioni per le passerelle, fu lanciata la collezione MICHAEL Michael Kors e KORS Michael Kors nel 2004.

La linea MICHAEL comprende borse e scarpe da donna e abbigliamento prêt- à-porter femminile. La linea KORS contiene calzature e Jeans. Attualmente Kors vanta boutique a New York, Beverly Hills, Palm Beach, Manhasset e Chicago . Il 2011 è stato l’anno in cui Michael Kors ha festeggiato il trentesimo anno di attività nel campo della moda.

I vip che indossano Michael Kors

Lupita Nyong in Michael KorsTra le celebrità che hanno indossato i capi di Michael Kors oltre alla principessa Kate, ci sono Jennifer Lopez, Rachel McAdams, Elissa, Heidi Klum, Catherine Zeta –Jones e Michelle Obama che ha indossato un abito smanicato nero nel suo primo ritratto ufficiale come First Lady. Joan Allen indossava un abito di Michael Kors quando è stata nominata agli Academy Award per il ruolo di migliore attrice in The Contender. Jennifer Garner indossava una creazione personalizzata agli Academy Award nel 2006. Kors ha progettato molti abiti per le attrici tra cui anche Gwyneth Paltrow, la cantante Alicia Keys per la sua performance al ballo inaugurale di Barack Obama il 21 gennaio 2013. Insomma non solo Kate Middleton sceglie Michael Kors per eventi importanti.

Michael Kors ha partecipato anche come giudice nel reality televisivo Runway, sostituito nel 2012 dal collega stilista Zac Posen.

Nel gennaio del 2014 Forbes ha scritto che Michael Kors vanta un patrimonio di oltre 1 miliardo di dollari, facendo di lui il più recente miliardario nel settore della moda. Nel 2013 Michael Kors è entrato nella classifica delle 100 persone più potenti del mondo secondo il Times. È entrato anche in altre classifiche come quella dell’Observer per i 100 newyorkesi di successo nel settore della moda. Ha ricevuto diversi premi e si impegna con la beneficienza per la ricerca sul cancro.

Il diavolo veste Michael Kors

Michael Kors viene citato nel film Il diavolo veste Prada dal personaggio di Meryl Streep , Miranda Priestly. Michael Kors è stato anche guest star nella serie tv per teenager Gossip Girl.

Di Kate Middleton – Copia lo stile di Kate – il blog italiano di Kate Middleton

Tutte le news su William e Kate

0 comment

Stilisti preferiti di Kate Middleton: #Stella McCartney

|by | Stilisti di Kate

Kate Middleton è arrivata nella capitale australiana con un bellissimo tubino blu firmato Stella McCartney.

La principessa Kate è ambasciatrice del Made in England nel mondo, e Stella McCartney non poteva certo mancare tra i suoi outfit del Royal tour 2014 in Nuova Zelanda e Australia, ma cerchiamo di capire chi è Stella McCartney e come è diventata famosa in tutto il mondo come stilista. Stella è la figlia di Paul McCartney dei Beatles e l’animalista e fotografa americana Linda. A 13 anni fece la sua prima giacca e la collezione disegnata per la sua laurea al Central Saint Martins College of Art and Design vide Naomi Campbell, Yasmin La Bell e Kate Moss come modelle. Certo il cognome importante ha aiutato la giovane stilista, ma gli abiti, le borse, le scarpe e gli accessori firmati Stella McCartney non avrebbero avuto tutto questo successo se non fossero stati stupendi. Kate Middleton poi ha un occhio particolare per ciò che è bello e in caso contrario non l’avrebbe mai scelta. Il tubino blu di Kate Middleton firmato Stella McCartney è uno dei suoi look iconici.
Kate Midleton Stella McCartneyEssendo amiche di Stella, le top degli ann 90, fecero gratis e la sfilata era accompagnata da una canzone di suo padre, Stella May Day. Insomma una giovane promessa, ma con un grande supporto alle spalle!

stella e paul mccartneyStella è una vegetariana convinta, non usa pelle e pellicce nelle sue collezioni, e una delle felpe disegnate per Adidas riportano la scritta suitable for sporty vegetarians. Inoltre la sua famosa borsa Falabella è in ecopelle, anche se costa circa 800 euro.

Stella McCartney è stata la direttrice creativa del marchio Chloè, seguendo le orme di Karl Lagerfeld, prima di aprire la casa di moda che porta il suo nome. In questa foto possiamo vedere Stella McCartney con suo padre.

Quando nasce l’azienda Stella McCartney

Si tratta di un’azienda di moda giovane, fondata solo nel 2001 facendo una joint venture con Gucci e che ora conta 17 negozi in tutto il mondo tra cui Manhattan’s Soho, London’s Mayfair, LA’s West Hollywood, Paris’ Palais Royal, Barcelona’s Passeig de Gracia, Milano e si sono aggiunte da poco Roma e Miami.

Nel 2003 è stato lanciato il profumo STELLA e una linea di cosmetici chiamata CARE. Si tratta di una linea di 7 prodotti organici a base di limone, albicocca e te verde. Nel 2008 è stata lanciata la lingerie e nel 2010 la linea per bambini.

Critiche

collana gamba stella mccartneyNel 2007 Stella McCartney ha disegnato una collana con il pendente di un gamba. Un chiaro riferimento alla seconda moglie del padre, Heather Mills che aveva subito un’amputazione e aveva una protesi. Qualcuno lo ha considerato davvero di cattivo gusto. Heather Mills ha avuto una bambina da Paul McCartney.

Vita Privata

Stella McCartney si è sposata nel 2003 con l’editore britannico Alasdhair Willis. Il giorno del suo matrimonio indossava un adattamento del vestito di sua madre Linda quando sposò Paul. Ha disegnato l’abito da sposa di sua sorella e di Madonna quando si sposò con Guy Ritchie. Stella ha ben 4 bambini!

I vestiti di Kate Middleton firmati Stella McCartney

stella mccartneykate middleton tubino blu stellaIl famoso tubino blu elettrico di Kate Middleton firmato Stella Mc Cartney, abbinato alle scarpe nere di Prada.

Di Kate Middleton – Copia lo stile di Kate – il blog italiano di Kate Middleton

0 comment

I jeans di Kate Middleton: Ovviamente Jbrand

|by | Stilisti di Kate

jeans di kate middletonI jeans di Kate Middleton sono generalmente del marchio J Brand Jeans, il modello di quelli qui sopra è l’ 811 (costo 166 Euro). La principessa ama essere elegante ma allo stesso tempo comoda e in questo caso grazie anche alla maglia a strisce breton di Ralph Lauren, ha composto un look nautico. Le scarpe sono di Stuart Weitzman con zeppa in sughero.

Jbrand: I jeans di Kate Middleton

J Brand (anche conosciuto come J Brand Jeans) è un marchio principalmente di denim per uomo e donna di Los Angeles. Nel 2012, Fast Retailing è diventato socio di maggioranza, a J Brand si sono uniti Theory ed Helmut Lang come grandi acquisizioni da parte della società giapponese di vendita al dettaglio.

J Brand è stata co-fondata da Jeff Rudes nel 2004, il presupposto era la creazione di jeans classici, sofisticati e senza tempo. Non ci sorprende che questi siano i jeans di Kate Middleton. Nel 2005  J Brand ha aperto ufficialmente al Ron Herman Melrose Denim Bar di Los Angeles, California.

All’inizio la società offriva solo premium denim da donna per soddisfare un bisogno di mercato, ossia quello delle donne molto magre e che volevano mettere in risalto le loro forme perfette. Infatti i jeans di Kate Middleton mettono in evidenza il fisico perfetto della principessa, dopo aver persino partorito George!

Rudes ha riempito un vuoto di mercato con i J Brand 811 Skinny, un jeans molto minimal, nessun ornamento e la silhouette è stata un successo immediato. Infatti gli 811 Skinny non sono solo i jeans di Kate Middleton, ma nche di Rihanna e molte altre star. Tuttavia, il modello skinny più famoso per eccellenza è l’Houlihan Cargo Pant,  chiamati così per omaggiare la serie M*A*S*H e il personaggio Hot Lips Houlihan e originariamente percepito come un elemento di novità . L’ elemento di novità ha finito per essere un pezzo rivoluzionario come Frank Doroff, Vice Presidente dei grandi magazzini Bloomingdales ha spiegato.  Era il loro best seller, ne hanno venduti migliaia. J Brand ne ha venduti più di 300.000 paia.

Collaborazioni di Jbrand

J Brand ha attivamente collaborato con stilisti come Christopher Kane, Henry Duarte, Erdem, Meadham Kirchoff, Peter Pilotto, Richard Nicoll e Proenza Schouler. Nel 2010 J Brand ha collaborato con Kane, Erdem, Kirchoff, Meadham e Nicoll per lanciare 5 x 5, e ha permesso ad ogni designer di creare la loro vision di J Brand. Jeff Rudes, CEO, ha spiegato, “La nostra mission è quella di essere leader della moda denim cercando di fare davvero la differenza, il progetto contribuirà a formare i futuri giovani designer attraverso il Centro per la Moda Enterprise, l’organizzazione londinese che fornisce linee guida di business e di mentoring per emergenti fashion designer di talento”.

Hanno anche collaborato con il direttore creativo Karl Templari e il fotografo Craig McDean per la collezione autunno 2012, primavera 2013 e autunno 2013.

Acquisizione da parte di Fast Retailing

Alla fine del 2012, Fast Retailing, i proprietari di Uniqlo, hanno annunciato di aver acquistato l’80 % di J Brand per $290MM per sostenere la loro attività denim premium.

Dove comprare i jeans di Kate Middleton

Potete acquistare i jeans di Kate Middleton firmati JBrand sul sito, spediscono anche in Italia e il prezzo è di 166,21 euro.

Kate Middleton – Copia lo stile di Kate – il blog italiano di Kate Middleton

0 comment

Stilisti preferiti di Kate Middleton: #Paule Ka

|by | Stilisti di Kate

biografia di Paul KaKate cerca sempre di indossare abiti made in England ma ogni tanto indossa anche abiti francesi e italiani. Uno dei suoi stilisti preferiti made in France è Paule Ka. KateMiddleton ha dovuto fare un’eccezione in questo caso perché lo stile di Paule Ka è molto simile a quello che generalmente indossa la principessa Kate. In questo articolo vi presentiamo la biografia di Paule Ka e l’ultima collezione primavera estate 2014.

Biografia di Paule Ka

paulkanewyorkNato a Lille nel 1955, Serge Cajfinger trascorre la sua infanzia in Brasile. Torna in Francia nel 1968. Nel 1974 apre un negozio multimarca a Lille conosciuto come PAULE KA.

Serge Cajfinger decide successivamente di lasciare Lille e andare a Parigi per fondare una griffe con lo stesso nome, aprendo il primo negozio PAULE KA nel 1987 nel cuore del quartiere di Parigi, Marais. Ispirato dalla grazia e l’eleganza degli anni ’50 e ’60 e dalle icone di stile tra cui Jackie Onassis Kennedy, Audrey Hepburn e la Principessa Grace Kelly, ha cercato di portare un tocco di modernità alla loro eleganza senza tempo. Lo stile del marchio è geometrico, sobrio, sofisticato e urbano, con alcune caratteristiche intramontabili come abiti neri, borse diventate dei must-have e l’uso degli archi.

negozio paul ka

Paule Ka su Facebook

Nel 2007 il fondo statale Caisse des Dépôts et Consignations investe in PAULE KA. La casa di moda ha istituito la propria sede in rue Saint Honoré a Parigi e ha aperto un negozio a Cannes. Il 2011 ha visto l’arrivo di Change Capital Partners, che ha deciso di investire nuovamente in PAULE KA, consentendo al marchio di porsi nuovi obiettivi di crescita.

Lo sviluppo internazionale è avvenuto a partire del 2012 con l’apertura di negozi in Cina e in tutta Europa, nonché uno showroom a New York. La biografia di Paule Ka siamo sicuri che si arricchirò ancora, lo stile è intramontabile e da principessa! Vedremo Kate Middleton in un abito della collezione 2014? Noi pensiamo che ce ne siano molti adatti a lei.

I vestiti di Kate Middleton firmati Paule Ka

kate middleton in paul ka

La collezione primavera estate 2014 di Paule Ka

paul ka collezione primavera estate 2014

paul ka 2014 primavera estate

Paul Ka 2014 Primavera Estate

Vedi il trailer della collezione di Paule Ka

Kate Middleton – Copia lo stile di Kate – il blog italiano di Kate Middleton

0 comment

Stilisti preferiti di Kate Middleton: #Alexander McQueen

|by | Stilisti di Kate

Biografia di Alexander McQueenKate Middleton cerca sempre di indossare marchi britannici per pubblicizzare il made in England nel mondo e grazie a lei riusciamo a scoprire stilisti che in Italia non sono molto famosi. Lo stilista di cui parliamo in questo articolo oltre ad essere famoso in tutto il mondo, è uno dei preferiti di Kate Middleton in assoluto. Il suo abito da sposa, così come il vestito rosso che la principessa Kate ricicla spesso,  è firmato Alexander McQueen. Tenete però presente che lo stilista è morto nel 2010 anche se l’azienda esiste ancora e produce abiti (appartiene ora al marchio Gucci). La stilista dell’abito da sposa di Kate è infatti Sarah Burton che lavora per l’azienda forndata dal defunto McQueen. La biografia di Alexander McQueen è molto interessante, vale la pena di essere letta!

Biografia di Alexander McQueen

Lee Alexander McQueen (17 marzo 1969-11 febbraio 2010) , è stato uno stilista britannico e couturier, noto per aver lavorato come chief designer per Givenchy negli anni 1996-2001 sinché non ha deciso di fondare la propria etichetta “Alexander McQueen”. Per ben 4 anni è stato eletto stilista dell’anno in Gran Bretagna e ha vinto il premio anche a livello internazionale nel 2003. I genitori di Alexander erano un tassista e un’insegnante di scienze sociali. In giovane età cominciò a realizzare vestiti per le sue sorelle, rendendo chiaro da subito che il suo futuro sarebbe stato quello della moda. Lascia la scuola a 16 anni per seguire un corso di cucito con i sarti di Savile Row, Anderson & Sheppard, poi con Gieves & Hawkes e successivamente con i costumisti teatrali Angels e Bermans. Queste esperienze lo hanno fatto crescere molto nel campo della moda riuscendosi a creare una reputazione di esperto nella creazione di abiti su misura. All’età di 20 anni aveva realizzato abiti su misura per il principe Carlo e Mikhail Gorbaciov.

Successivamente decise di venire in Italia, dopo aver lavorato per Koji Tatsuno, ed entrò così nella casa di moda di Romeo Gigli. Nel ’94 torna a Londra dove frequenta il Central Saint Martins College of Art and Design dove prese la laurea e la sua prima collezione fu acquistata da Isabella Blow, la quale gli consigliò di usare il suo secondo nome Alexander. In questo periodo McQueen si Trasferisce ad Hoxton che ospitava altri stilisti tra cui Hussein Chalayan e Pauric Sweeney. Fu poco dopo la sua seconda collezione intitolata “Il teatro della Crudeltà di McQueen”,  che incontra Katy England con cui iniziò una grande collaborazione e prese parte alla terza collezione “Gli Uccelli” come direttore creativo.

homogenic bjork mcqueenMcQueen realizzò il guardaroba di uno dei tour di David Bowie nel 1996-97 così come lo stesso cappotto indossato sulla copertina dell’album del 97 di Bowie. La cantante islandese Bjork si è rivolta a McQueen per il suo look nella copertina di HOMOGENIC del 97 e McQueen ha anche diretto un video di Bjork. Sempre di Mc Queen è il vestito di Bjork in Pagan Poetry.

Camilla Belle inserisce un vestito del 2009 di McQueen nella lista dei 100 migliori abiti del decennio per la rivista InStyle. Le collezioni di McQueen sono sempre state un po’ scioccanti, guadagnandosi così l’etichetta di enfant terrible e l’hooligan della moda inglese con i suoi pantaloni chiamati bumsters e una collezione intitolata Highland Rape. La sua collezione, Il teatro della Crudeltà di McQueen, faceva riferimento a storie scozzesi molto crudeli. Per la sua collezione Le vedove di Culloden, creò un ologramma a grandezza naturale di Kate Moss.

Il video della biografia di Alexander McQueen

I teschi

Sicuramente simbolo inconfondibile dei capi di McQueen sono i teschi che due anni fa sono tornati di moda. La sciarpa con i teschi di McQueen è stata copiata in tutto il mondo.

I modelli indiani

McQueen è stato il primo stilista ad utilizzare modelli indiani a Londra per le sue sfilate.

Givenchy

Quando entrò in Givenchy ci furono non pochi problemi. McQueen succedeva a John Galliano e appena arrivato McQueen insultò il fondatore della casa di moda, etichettandolo come irrilevante. Dopo diverse stravaganze, McQueen lasciò Givenchy dicendo di sentirsi molto limitato.

VOSS

La più celebre e drammatica sfilata di McQueen è stata quella del 2001 per la collezione Primavera/Estate, intitolata VOSS. La passerella che dominava la stanza era una scatola di vetro enorme. Essendo la stanza illuminata e l’interno della scatola senza luce, le pareti di vetro sembravano specchi di grandi dimensioni , in modo che il pubblico seduto vedeva solo se stesso riflesso. Finalmente, dopo un’ora, quando lo show è iniziato , le luci si accesero dentro l’ enorme teca di vetro e l’interno era stato riempito di falene e, al centro , un modello nudo su una chaise longue con il volto oscurato da una maschera a gas. Le pareti di vetro poi sono cadute rompendosi in mille pezzi.

Il modello scelto da McQueen per essere al centro dello show era lo scrittore britannico Michelle Olley. C’erano pure Kate Moss e Erin O’Connor. Ecco un video della sfilata di McQueen VOOS, una vera e propria opera d’arte:

L’omosessualità di Alexander McQueen

Si è sempre dichiarato gay e ha detto di aver capito di esserlo a 6 anni. Lo ha detto alla famiglia a 18 anni, che dopo un po’ di problemi, lo ha accettato. Diceva di essere passato direttamente dal seno di sua madre alle parate gay. Si sposa nel 2000 con il compagno, il documentarista  George Forsyth, su uno yacht a Ibiza. Il matrimonio non era ufficiale, non essendo ancora legale in Spagna. Il rapporto si è concluso un anno dopo e McQueen e Forsyth hanno mantenuto una stretta amicizia.

Il suicidio di Isabella Blow

McQueen ha avuto molta attenzione da parte dei media dopo il suicidio di Isabella Blow nel maggio del 2007.

La morte di Alexander McQueen

La morte di McQueen è stata annunciata nel pomeriggio dell’ 11 febbraio del 2010. Al mattino la sua governante lo trovò impiccato nella sua casa di Green Street a Londra. I paramedici sono stati chiamati e lo hanno dichiarato ormai morto. L’amico David Lachapelle ha detto che era depresso, prendeva molti farmaci e infatti prima di impiccarsi aveva assunto della cocaina.

Il funerale di McQueen ha avuto luogo il 25 febbraio 2010 nella chiesa di St. Paul, Knightsbridge. Le sue ceneri furono poi sparse sull’isola di Skye.

Un memoriale è stato tenuto per McQueen presso la Cattedrale di St. Paul il 20 settembre 2010. Vi hanno partecipato Björk, Kate Moss, Sarah Jessica Parker, Naomi Campbell, Stella McCartney e Anna Wintour, tra 2500 altri invitati. Il 18 febbraio 2010, Robert Polet, presidente e amministratore delegato del Gruppo Gucci , ha annunciato che l’azienda Alexander McQueen sarebbe andata avanti senza il suo fondatore e direttore creativo.

I cani di McQueen

La BBC ha riferito che McQueen avrebbe lasciato £ 50.000 della sua ricchezza ai suoi cani in modo che potessero vivere bene per il resto della loro vita. Ha anche lasciato in eredità £ 100,000 a quattro associazioni di beneficenza per animali.

I vestiti Alexander McQueen di Kate Middleton

abito da sposa kate middletonL’abito da sposa di Kate Midleton è stato realizzato da Sarah Burton della casa di moda McQueen

kate middleton vestiti mcqueenIl vestito del battesimo di George color crema, il cappotto blu, il vestito rosso e ancora una foto dell’abito da sposa. Tutto Alexander McQueen!

 

Kate Middleton – Copia lo stile di Kate

0 comment

Stilisti preferiti di Kate Middleton: #LK Bennett

|by | Stilisti di Kate

LK Bennett Kate MiddletonGrazie a Kate Middleton scopriamo stilisti britannici eccezionali che portano avanti lo stile tipicamente inglese di cui la principessa è ormai icona. LKBennett è un marchio di moda di lusso internazionale con sede a Londra fondato dall’omonima
Linda Kristin Bennett, nata l’ 8 settembre del1964.  Kate porta le scarpe LK Bennett praticamente in ogni occasione, possiamo tranquillamente affermare che sono le sue scarpe preferite da anni.

Linda Kristin è una designer inglese-islandese, sua madre era una scultrice islandese, ma è cresciuta nel nord di Londra, ha frequentato la scuola Haberdashers ‘ Aske per ragazze , Elstree e la Reading University, dove ha insegnato Land Management . Ha imparato a disegnare scarpe all’ Hackney’s Cordwainers College, ( ora parte del London College of Fashion) e poi ha cominciato a lavorare per designer francesi come Robert Clergerie , prima di lavorare nel settore vendite di Whistles e Joseph.

Negozio LK Bennett Londra
Bennett ha vinto numerosi premi dal momento in cui ha fondato una catena di negozi , tra cui: Imprenditrice dell’anno Ernst and Young (categoria Consumer Product ) nel 2002 ; Miglior Retailer per scarpe da donna (Calzature UK Award) nel 2003; Imprenditrice dell’Anno Veuve Clicquot nel 2004; Premio per l’imprenditoria nel 2009.

Linda Kristin Bennett è stata eletta membro onorario della London College of Fashion nel 2004 e fa anche parte del Consiglio di Sviluppo della University of the Arts di Londra , di cui il London College of Fashion è una parte .

Storia del marchio LK Bennett

Linda Kristin ha aperto il primo negozio LKBennett nel Wimbledon Village, con l’obiettivo di produrre “scarpe di un livello medio”.  Per aver saputo coniugare comfort e glamour si è guadagnata il soprannome di “regina delle gatte con gli stivali ”

LKBennett si è evoluta sino a diventare una rinomata catena di negozi, con 99 punti vendita nel Regno Unito. Una boutique a Parigi aperta nel 2000 e diversi negozi hanno cominciato a vendere il marchio in Spagna , Olanda , Emirati Arabi Uniti e Stati Uniti . Ci sono attualmente 146 punti vendita LKBennett nel mondo,  oltre poi ai vari centri commerciali che vendono scarpe e capi di lusso come Harvey Nichols , Selfridges , John Lewis , Fenwick , Printemps e Galeries Lafayette.

Linda Kristin ha poi deciso di vendere buona parte dell’azienda a Robert Bensoussan, co -fondatore di Sirius Equity , è stato CEO di Jimmy Choo Ltd e amministratore delegato della Gianfranco Ferré oltre ad essere stato chief executive officer di Christian Lacroix . A partire da settembre 2012, Didier Drouet , ex capo di Jimmy Choo  ha assunto la posizione di CEO.

Oltre ad aver indossato in svariate occasioni le scarpe LK Bennett, Kate sceglie spesso il marchio anche per i suoi abiti come questo bel tubino con giacca ottanio.

Shopping Tour di Londra

Abbiamo parlato in un altro post dei luoghi dove va Kate a Londra e se volete andare in un negozio LK Bennett, la scelta è molto ampia perché ce ne sono una decina. Ve ne consigliamo due in centro:

lkbennettgreta2

Kate Middleton – Copia lo stile di Kate

0 comment

Stilisti preferiti di Kate Middleton: #Barbour

|by | Stilisti di Kate

Quando fa freddo e piove è molto difficile essere eleganti e alla moda.

Discorso che ovviamente non vale per Kate Middleton che sa sempre cosa indossare, in ogni occasione. In questo ricorda tanto Lady Diana, anche lei era sempre alla moda. Dovete andare a Londra, volevate sfoggiare il cappottino alla Kate Middleton ma le previsioni portano pioggia? Dovete andare a Venezia e c’è l’acqua alta?

Oggi parliamo dell’outfit giusto per viaggiare comode, coperte e riparate dalla intemperie ma essere sempre eleganti. Un capo che non manca nell’armadio di Kate Middleton, come non mancava in quello di Diana Spencer, è il Barbour. Da noi c’è stato un boom del Barbour negli anni 90 e Kate lo ha riesumato.

kate middleton con barbourreali d'Inghilterra con Barbour

Da più di 100 anni Barbour è sinonimo di alta qualità, resistenza e funzionalità. Lo stile tipicamente britannico e le giacche classiche cerate sono il must di questo brand, conosciuto in tutto il panorama della moda internazionale. Alcuni modelli di Barbour sfiancati e particolarmente belli, purtroppo sono in edizione limitata e sono subito sold out. Altre icone della moda hanno sfoggiato il Barbour in occasioni come festival di musica. Prima fra tutte Alexa Chung con il suo look da festival Glastonbury:

alexa chung con barbour

Completano il look i wellies, ossia gli stivali della pioggia, sempre di Barbour, oppure gli Hunter che a Diana piacevano molto! L’abbinamento stivali Hunter verdi e calzettoni rossi dimostrano quanto Diana fosse un’esperta nel lanciare mode e Kate la imita molto!

diana con stivali hunter

Kate Middleton – Copia lo stile di Kate

0 comment

1 2